Il contributo si prefigge un duplice obiettivo. Da un lato, ripercorre, a grandi linee e senza alcuna pretesa di esaustività, i cambiamenti intervenuti nel corso del Trecento, prima e dopo la diffusione dell’epidemia di peste, alla luce del vivace dibattito storiografico che, a partire dagli anni Cinquanta del secolo scorso, alimenta discussioni e ricerche sulla crisi del XIV secolo. Dall’altro, riassume le principali linee interpretative sugli effetti (soprattutto demografici, economici e sociali) prodotti dalla Peste Nera sulla vita degli uomini e delle donne dell’epoca.

La crisi del Trecento e la Peste Nera. Letture e prospettive

Luciana Petracca
2022

Abstract

Il contributo si prefigge un duplice obiettivo. Da un lato, ripercorre, a grandi linee e senza alcuna pretesa di esaustività, i cambiamenti intervenuti nel corso del Trecento, prima e dopo la diffusione dell’epidemia di peste, alla luce del vivace dibattito storiografico che, a partire dagli anni Cinquanta del secolo scorso, alimenta discussioni e ricerche sulla crisi del XIV secolo. Dall’altro, riassume le principali linee interpretative sugli effetti (soprattutto demografici, economici e sociali) prodotti dalla Peste Nera sulla vita degli uomini e delle donne dell’epoca.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/470444
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact