Il Partito Comunista, il Mezzogiorno e il gruppo Gramsci nel secondo dopoguerra