Eracle in Magna Grecia: una porta verso l’eroizzazione?