Due lettere di A.S. Hunt a J.G. Smyly