I giacimenti gastronomici, nuova frontiera del turismo