Paolo VI e le radici del «compromesso costituzionale»: cenni di gratitudine