ITA: Nel presente saggio si intende mostrare quale è il rapporto concettuale e storio-genetico che unisce la definizione di Unbedingte di Kant, come negazione del condizionato, al Wille di Schopenhauer, come negazione del principio di ragione. Si determineranno le declinazioni concettuali e le oscillazioni semantiche attribuite da Kant, secondo l’uso teoretico o logico o pratico, all’incondizionato. In seguito, si mostrerà il ruolo di mediazione fra la filosofia critica di Kant e la metafisica della volontà di Schopenhauer svolto dalla Elementarphilosphie di K. L. Reinhold in relazione alla deduzione dei predicati negativi della cosa in sé e all’opposizione fra cosa in sé e pensiero. Infine si cercherà di mostrare che, dall’evidenza del male immanente, Schopenhauer deriva il male metafisico, in virtù di un circolo fra istanza morale e istanza teoretica.

Do Unbedingte de Kant ao Wille de Schopenhauer: Da ausência de uma condição formal à falta de razão suficiente

Fabio Ciracì
2018

Abstract

ITA: Nel presente saggio si intende mostrare quale è il rapporto concettuale e storio-genetico che unisce la definizione di Unbedingte di Kant, come negazione del condizionato, al Wille di Schopenhauer, come negazione del principio di ragione. Si determineranno le declinazioni concettuali e le oscillazioni semantiche attribuite da Kant, secondo l’uso teoretico o logico o pratico, all’incondizionato. In seguito, si mostrerà il ruolo di mediazione fra la filosofia critica di Kant e la metafisica della volontà di Schopenhauer svolto dalla Elementarphilosphie di K. L. Reinhold in relazione alla deduzione dei predicati negativi della cosa in sé e all’opposizione fra cosa in sé e pensiero. Infine si cercherà di mostrare che, dall’evidenza del male immanente, Schopenhauer deriva il male metafisico, in virtù di un circolo fra istanza morale e istanza teoretica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/424176
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 0
social impact