La legge pugliese sulla partecipazione e le prime reazioni del governo centrale