Un biglietto di Salvatore Riccobono nel fondo Volterra