Filosofia e impresa: una sfida?