Heidegger e i Quaderni Neri? Non prendiamolo "troppo sul serio"