La mitocritica di Frye come interpretazione 'archetipa' delle trasposizioni metaforiche del testo