Ernesto de Martino: la fine del mondo e la paura dell'eterno ritorno