E' una lettura dell'ottava novella della quarta giornata del "Decameron" di Boccaccio. L'interpretazione è incentrata su un nesso tematico-strutturale della narrazione (che lo scrivente ritiene significativo ed euristico anche per tutta la giornata degli amori infelici, della quale produce, nella seconda parte del saggio, un'esegesi macrostrutturale), e cioè il rapporto fra la distentio temporis nella coscienza dei protagonisti e la loro dislocazione spaziale. L'evento di morte, per Girolamo, espone un fatale rifiuto di realtà, la fuoriuscita dall'impegno nel ciclo temporale, dall'esigente processo della realtà, verso uno spazio illusorio e improbabile (luogo senza luogo, utopico nell'accezione etimologica del termine): la morte per amore apparirebbe così l'esempio-limite e ammonitore per ogni dissociazione dal reale, l'avventura più crudele del tempo rimosso e tradito.

Girolamo, Salvestra e l'inferno degli amori nel "Decameron"

PUCCETTI, Valter Leonardo
1992

Abstract

E' una lettura dell'ottava novella della quarta giornata del "Decameron" di Boccaccio. L'interpretazione è incentrata su un nesso tematico-strutturale della narrazione (che lo scrivente ritiene significativo ed euristico anche per tutta la giornata degli amori infelici, della quale produce, nella seconda parte del saggio, un'esegesi macrostrutturale), e cioè il rapporto fra la distentio temporis nella coscienza dei protagonisti e la loro dislocazione spaziale. L'evento di morte, per Girolamo, espone un fatale rifiuto di realtà, la fuoriuscita dall'impegno nel ciclo temporale, dall'esigente processo della realtà, verso uno spazio illusorio e improbabile (luogo senza luogo, utopico nell'accezione etimologica del termine): la morte per amore apparirebbe così l'esempio-limite e ammonitore per ogni dissociazione dal reale, l'avventura più crudele del tempo rimosso e tradito.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/109290
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact