La pubblicazione di un importante inedito profano del cremonese Giovanni Battista Trotti detto il Malosso, pittore di corte presso i Farnese, apre alcuni importanti squarci sul suo rapporto con il poeta Giambattista Marino. Il dipinto in questione è infatti descritto dal letterato nella sua "Galeria" e dovrebbe quindi avere fatto parte della sua collezione.

Malosso per Giambattista Marino

TANZI, Marco Pierattilio
2006

Abstract

La pubblicazione di un importante inedito profano del cremonese Giovanni Battista Trotti detto il Malosso, pittore di corte presso i Farnese, apre alcuni importanti squarci sul suo rapporto con il poeta Giambattista Marino. Il dipinto in questione è infatti descritto dal letterato nella sua "Galeria" e dovrebbe quindi avere fatto parte della sua collezione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/108347
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact