«Individuals first»? Osservazioni sulla nuova strategia europea di sicurezza globale