L'articolo, che idealmente si colloca lungo una linea di continuità scientifica e metodologica con la precedente monografia "L'atto amministrativo nell'ordinamento comunitario", propone la tesi secondo cui, a ridosso della entrata in vigore del Trattato di riforma che ha modificato l’architettura delle fonti secondarie, potrebbe ascriversi carattere formalmente amministrativo alle decisioni di esecuzione le quali, ai sensi dell’articolo 288, comma 4, seconda parte del TFUE sono obbligatorie soltanto nei confronti dei destinatari designati.

Riflessioni sulla nozione di atto amministrativo comunitario dopo la tipizzazione degli «atti di esecuzione»

STICCHI DAMIANI, Saverio
2007

Abstract

L'articolo, che idealmente si colloca lungo una linea di continuità scientifica e metodologica con la precedente monografia "L'atto amministrativo nell'ordinamento comunitario", propone la tesi secondo cui, a ridosso della entrata in vigore del Trattato di riforma che ha modificato l’architettura delle fonti secondarie, potrebbe ascriversi carattere formalmente amministrativo alle decisioni di esecuzione le quali, ai sensi dell’articolo 288, comma 4, seconda parte del TFUE sono obbligatorie soltanto nei confronti dei destinatari designati.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/107385
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact