Il saggio propone, attraverso l'esame della tradizione testuale, l'edizione critica del sonetto "Salve, sancta veraze Ostia sacrata" attribuito a Guglielmotto d'Otranto, rimatore del secolo XIII e personaggio dai confini biografici e storici incerti. La lirica è di tutta rilevanza per la datazione, per il tema teologico trattato, per le particolarità metriche e per le vicende stesse della tradizione manoscritta.

Il sonetto eucaristico di Guglielmotto d’Otranto, rimatore del sec. XIII

COLUCCIA, Chiara;CORCHIA, Delia
2007

Abstract

Il saggio propone, attraverso l'esame della tradizione testuale, l'edizione critica del sonetto "Salve, sancta veraze Ostia sacrata" attribuito a Guglielmotto d'Otranto, rimatore del secolo XIII e personaggio dai confini biografici e storici incerti. La lirica è di tutta rilevanza per la datazione, per il tema teologico trattato, per le particolarità metriche e per le vicende stesse della tradizione manoscritta.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/106962
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact