Vittorio Pagano: l’intellettuale e il poeta