La ragione tra "vita", "mondo" e "sapere"