MARINO, MANSO E GLI OZIOSI: UN RAPPORTO DINAMICO