"Turgido spazio screziato / di rasi perlacei...". Lettura del Cantico del mare di Girolamo Comi