Il senatus consultum de Plarasensibus et Aphrodisiensibus, emanato a Roma il 2 ottobre del 39 a.C., rappresenta a tutt'oggi la più lunga deliberazione senatoria tradotta in greco conservata epigraficamente, tanto da essere stata a suo tempo definita da Louis Robert "la perle des inscriptions d'Aphrodisias au point de vue historique", Il testo, estremamente articolato, contribuisce alla ricostruzione delle vicende storiche di Aphrodisias di Caria durante l'epoca triumvirale, fornendo informazioni sul suo status di civitas libera et foederata e sull'asylia concessa al tempio di Afrodite. Ci informa anche sugli aspetti procedurali dell'attività senatoria sul finire della repubblica. A seguito di un rinnovato esame autoptico del testo, si è proceduto all'allestimento di una nuova edizione, dotata di retroversione latina e di traduzione italiana, oltre che di apparati di commento di taglio interdisciplinare. A tale proposito, si è cercato di tener conto anche delle acquisizioni delle discipline antichistiche nel corso degli ultimi quasi quarant'anni di studi, sugli aspetti giuridici delle relazioni internazionali, sulle dinamiche politiche dell'età triumvirale, sulla struttura complessiva delle delibere senatorie, sui processi di archiviazione e di propositio dei testi.

Il senatus consultum de Plarasensibus et Aphrodisiensibus del 39 a.C. Edizione, traduzione e commento

Pierangelo Buongiorno
;
2020

Abstract

Il senatus consultum de Plarasensibus et Aphrodisiensibus, emanato a Roma il 2 ottobre del 39 a.C., rappresenta a tutt'oggi la più lunga deliberazione senatoria tradotta in greco conservata epigraficamente, tanto da essere stata a suo tempo definita da Louis Robert "la perle des inscriptions d'Aphrodisias au point de vue historique", Il testo, estremamente articolato, contribuisce alla ricostruzione delle vicende storiche di Aphrodisias di Caria durante l'epoca triumvirale, fornendo informazioni sul suo status di civitas libera et foederata e sull'asylia concessa al tempio di Afrodite. Ci informa anche sugli aspetti procedurali dell'attività senatoria sul finire della repubblica. A seguito di un rinnovato esame autoptico del testo, si è proceduto all'allestimento di una nuova edizione, dotata di retroversione latina e di traduzione italiana, oltre che di apparati di commento di taglio interdisciplinare. A tale proposito, si è cercato di tener conto anche delle acquisizioni delle discipline antichistiche nel corso degli ultimi quasi quarant'anni di studi, sugli aspetti giuridici delle relazioni internazionali, sulle dinamiche politiche dell'età triumvirale, sulla struttura complessiva delle delibere senatorie, sui processi di archiviazione e di propositio dei testi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/440789
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact