La comunicazione è una variabile fondamentale della condizione umana e uno dei suoi più potenti motori evolutivi, non solo rispetto al nostro presente, ma per l’intero arco temporale della specie Homo sapiens. Storia sociale della comunicazione prende le mosse dalle remote epoche precedenti la scrittura, quando il corpo del sapiens era il suo unico strumento espressivo e attraversa i momenti più significativi della cultura occidentale antica, medievale e proto-moderna declinandoli in chiave comunicativa. Poemi epici, testi religiosi, opere architettoniche, forme supporti della scrittura, rituali, istituzioni e tecniche commerciali dell’antichità classica e dell’epoca medievale sono indagati come un ampio processo di emancipazione culturale che confluisce nelle straordinarie invenzioni della prima modernità, annunciate dalla stampa a caratteri mobili, vera e propria matrice delle grandi trasformazioni sfociate nelle rivoluzioni settecentesche, un attimo prima dell’invenzione dei media di massa.

Storia sociale della comunicazione. Dai primordi alle rivoluzioni della modernità

Stefano Cristante
2020

Abstract

La comunicazione è una variabile fondamentale della condizione umana e uno dei suoi più potenti motori evolutivi, non solo rispetto al nostro presente, ma per l’intero arco temporale della specie Homo sapiens. Storia sociale della comunicazione prende le mosse dalle remote epoche precedenti la scrittura, quando il corpo del sapiens era il suo unico strumento espressivo e attraversa i momenti più significativi della cultura occidentale antica, medievale e proto-moderna declinandoli in chiave comunicativa. Poemi epici, testi religiosi, opere architettoniche, forme supporti della scrittura, rituali, istituzioni e tecniche commerciali dell’antichità classica e dell’epoca medievale sono indagati come un ampio processo di emancipazione culturale che confluisce nelle straordinarie invenzioni della prima modernità, annunciate dalla stampa a caratteri mobili, vera e propria matrice delle grandi trasformazioni sfociate nelle rivoluzioni settecentesche, un attimo prima dell’invenzione dei media di massa.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/440575
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact