Gli scavi condotti a Fabrateria Nova tra il 2007 e il 2009 (convenzione tra Istituto Archeologico Germanico-Roma, Università degli Studi di Cassino, Università del Salento, Soprintendenza Archeologica del Lazio) hanno messo in luce parte di un vasto edificio termale, orientato secondo l'impianto urbano della città e inserito all'interno di un isolato. Dell'edificio termale sono stati individuati: il muro perimetrale est in opus mixtum; nel settore meridionale un corridoio di servizio che consente di accedere a due praefurnia, relativi a due ambienti riscaldati; nel settore settentrionale, danneggiato dalle arature, una nicchia decorata con lastre di marmo.

Fabrateria Nova (San Giovanni Incarico, FR). L'edificio termale

Adriana VALCHERA;Veronica FERRARI
2019

Abstract

Gli scavi condotti a Fabrateria Nova tra il 2007 e il 2009 (convenzione tra Istituto Archeologico Germanico-Roma, Università degli Studi di Cassino, Università del Salento, Soprintendenza Archeologica del Lazio) hanno messo in luce parte di un vasto edificio termale, orientato secondo l'impianto urbano della città e inserito all'interno di un isolato. Dell'edificio termale sono stati individuati: il muro perimetrale est in opus mixtum; nel settore meridionale un corridoio di servizio che consente di accedere a due praefurnia, relativi a due ambienti riscaldati; nel settore settentrionale, danneggiato dalle arature, una nicchia decorata con lastre di marmo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/437992
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact