Public History e Pedagogia di Comunità: sulla possibilità di una convergenza