Un manoscritto galatonese perduto ed una "akolouthia" salentina recuperata