Il diritto, il linguaggio, la musica. Riflessioni sullo statuto estetico del diritto