La Galleria in età barocca costituisce l’apice e la summa della cultura figurativa del tempo. Il termine indica un ambiente di ampie dimensioni nel quale si manifesta il gusto per il collezionismo da parte di una classe, l’aristocrazia, che utilizza i fasti dell’arte e delle raccolte eclettiche per esaltare il proprio prestigio. Dalle semplici raccolte d’arte, infatti, si passa, attraverso le collezioni di elementi provenienti dal mondo animale e da quello vegetale (rarità, cose meravigliose ed esotiche), a un quadro di citazioni il cui fine ultimo è suscitare meraviglia. Fin dal celebre paragone formulato da Galileo, alla fine del ’500, tra un poema come l’Orlando furioso e “una guardaroba, una tribuna, una galleria regia, ornata di cento statue antiche de’ più celebri scultori, con infinite storie intere, e le migliori, di pittori illustri, con un numero grande di vasi, di cristalli, d’agate, di lapislazari e d’altre gioie, e finalmente ripiena di cose rare, preziose, maravigliose, e di tutta eccellenza”, un tale ambiente viene a costituirsi quale apice della cultura figurativa del tempo.

L'Entwurff di J.B. Fischer von Erlach: una galleria di pezzi d'eccezione

Del Sole Francesco
2018-01-01

Abstract

La Galleria in età barocca costituisce l’apice e la summa della cultura figurativa del tempo. Il termine indica un ambiente di ampie dimensioni nel quale si manifesta il gusto per il collezionismo da parte di una classe, l’aristocrazia, che utilizza i fasti dell’arte e delle raccolte eclettiche per esaltare il proprio prestigio. Dalle semplici raccolte d’arte, infatti, si passa, attraverso le collezioni di elementi provenienti dal mondo animale e da quello vegetale (rarità, cose meravigliose ed esotiche), a un quadro di citazioni il cui fine ultimo è suscitare meraviglia. Fin dal celebre paragone formulato da Galileo, alla fine del ’500, tra un poema come l’Orlando furioso e “una guardaroba, una tribuna, una galleria regia, ornata di cento statue antiche de’ più celebri scultori, con infinite storie intere, e le migliori, di pittori illustri, con un numero grande di vasi, di cristalli, d’agate, di lapislazari e d’altre gioie, e finalmente ripiena di cose rare, preziose, maravigliose, e di tutta eccellenza”, un tale ambiente viene a costituirsi quale apice della cultura figurativa del tempo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11587/434456
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact