Per determinare la composizione elementare degli oggetti metallici è stata utilizzata la fluorescenza a raggi X a dispersione di energia (ED-XRF) mediante un apparato di misurazione portatile. La composizione è stata calcolata come concentrazione di peso degli elementi, standardizzato al 100%. Gli elementi considerati per studiare la lega sono stati: manganese, ferro, cobalto, nichel, rame, zinco, arsenico, argento, stagno, antimonio e piombo. Dall’analisi dei manufatti appare come i metallurgisti della Frattesina non fossero particolarmente interessati a ottenere una lega particolarmente resistente, almeno nella produzione di oggetti di uso comune; invece un maggiore controllo della qualità del bronzo veniva posto per gli oggetti di prestigio o per quei manufatti che richiedevano una particolare concentrazione di stagno.

Le indagini di fluorescenza X sui ripostigli di Frattesina

Claudio Giardino;
2019

Abstract

Per determinare la composizione elementare degli oggetti metallici è stata utilizzata la fluorescenza a raggi X a dispersione di energia (ED-XRF) mediante un apparato di misurazione portatile. La composizione è stata calcolata come concentrazione di peso degli elementi, standardizzato al 100%. Gli elementi considerati per studiare la lega sono stati: manganese, ferro, cobalto, nichel, rame, zinco, arsenico, argento, stagno, antimonio e piombo. Dall’analisi dei manufatti appare come i metallurgisti della Frattesina non fossero particolarmente interessati a ottenere una lega particolarmente resistente, almeno nella produzione di oggetti di uso comune; invece un maggiore controllo della qualità del bronzo veniva posto per gli oggetti di prestigio o per quei manufatti che richiedevano una particolare concentrazione di stagno.
978-88-218-1180-7
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11587/432711
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact