«Io sono quasi spagnolo: sono un italiano del Sud». Il Mediterraneo di Sciascia e Bodini