La narrazione e l’“eroismo delle piccole cose”