«Eravamo una macchina sola»: uomini e aerei, semiofori e musealia