Chi trascriveva, chi leggeva e chi conservava i libri greci e latini nella biblioteca di Ercolano?