La tutela dei beni culturali nella sua più ampia accezione deve includere a pieno diritto anche i relitti bellici del secondo conflitto mondiale. A maggior ragione quelli aeronavali individuati al largo della costa di Nardò (Le), che testimoniano gli esiti drammatici di un esteso campo minato che non risparmiò alcun naviglio e che produsse, in definitiva, un grande memoriale sommerso che, con apposita progettazione, può essere coordinato e fungere da importante attrattore per le forme del turismo subacqueo culturale e storico-geografico.

Dalla tragedia alla riscoperta: un modello di fruizione sociale dei relitti neretini

Adriana Bandiera
;
Giuseppe Piccioli Resta
2018

Abstract

La tutela dei beni culturali nella sua più ampia accezione deve includere a pieno diritto anche i relitti bellici del secondo conflitto mondiale. A maggior ragione quelli aeronavali individuati al largo della costa di Nardò (Le), che testimoniano gli esiti drammatici di un esteso campo minato che non risparmiò alcun naviglio e che produsse, in definitiva, un grande memoriale sommerso che, con apposita progettazione, può essere coordinato e fungere da importante attrattore per le forme del turismo subacqueo culturale e storico-geografico.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/426542
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact