La riflessione di Anna Vertua Gentile sulla "educazione moderna" nel secolo XIX