Tr. it. di Andreas Wacke, “Plus est in re quam in existimatione”, Zur Relevanz vermeintlicher Wirksamkeitshindernisse (in: TRG. 64, 1996, S. 309-357), dal titolo “Plus est in re quam in existimatione”. Vale più la realtà che non l’opinione nel trasferimento di proprietà e nell’usucapione,