La struttura sanitaria risponde solo parzialmente dei danni da emotrasfusione: rilievi critici e profili problematici