L'immagine e la parola tra letterarietà e raffigurazione