Questo libro offre un profilo di María Zambrano in qualità di lettrice di Nietzsche, e di Friedrich Nietzsche letto, commentato, discusso e amato da Zambrano. Si tratta del primo studio esaustivo degli scritti – editi e inediti- che Zambrano dedica al filosofo dello Zarathustra. Il motivo conduttore dell’aurora – metafora condivisa dai due autori e che dà il titolo a due rispettive opere - permette di illuminare le stazioni in cui il percorso filosofico di Zambrano interseca quello di Nietzsche, e di mostrarne tanto le affinità e le coincidenze ( in termini di eredità dirette o indirette) come le discrepanze e le incompatibilità. Sullo sfondo, si delinea il contesto storico, politico e filosofico da cui la lettura zambraniana prende le mosse, e sul quale si staglia nella sua “inattualità”. Un Nietzsche inedito, antieroico, tragico e “aurorale”, emerge da questa lettura, in cui gli elementi filosofici e teorici si intrecciano indissolubilmente con quelli politici, oltre che biografici ed esistenziali. Più che una serie di studi, gli scritti di Zambrano su Nietzsche sono i capitoli di un dialogo ininterrotto, segnato da una profonda affinità anche se non privo di dissidi. La ricostruzione di questo tratto essenziale, mantenuto nel corso dell'intera produzione filosofica della pensatrice spagnola e intensificato nei suoi passaggi più delicati, permette di cogliere l’ “amicizia stellare” tra due “menti sorelle”. I titoli dei capitoli riflettono i temi trattati: la morale dell'eroe; il tema della crisi storica e personale; il superuomo; la concezione delal storia e la critica zambraniana all'eterno ritorno; la interpretazione della follia dell'ultimo Nietzsche alla luce della misericordia.

Sotto il segno dell’Aurora. Studi su María Zambrano e Friedrich Nietzsche

Laurenzi, Elena
2012

Abstract

Questo libro offre un profilo di María Zambrano in qualità di lettrice di Nietzsche, e di Friedrich Nietzsche letto, commentato, discusso e amato da Zambrano. Si tratta del primo studio esaustivo degli scritti – editi e inediti- che Zambrano dedica al filosofo dello Zarathustra. Il motivo conduttore dell’aurora – metafora condivisa dai due autori e che dà il titolo a due rispettive opere - permette di illuminare le stazioni in cui il percorso filosofico di Zambrano interseca quello di Nietzsche, e di mostrarne tanto le affinità e le coincidenze ( in termini di eredità dirette o indirette) come le discrepanze e le incompatibilità. Sullo sfondo, si delinea il contesto storico, politico e filosofico da cui la lettura zambraniana prende le mosse, e sul quale si staglia nella sua “inattualità”. Un Nietzsche inedito, antieroico, tragico e “aurorale”, emerge da questa lettura, in cui gli elementi filosofici e teorici si intrecciano indissolubilmente con quelli politici, oltre che biografici ed esistenziali. Più che una serie di studi, gli scritti di Zambrano su Nietzsche sono i capitoli di un dialogo ininterrotto, segnato da una profonda affinità anche se non privo di dissidi. La ricostruzione di questo tratto essenziale, mantenuto nel corso dell'intera produzione filosofica della pensatrice spagnola e intensificato nei suoi passaggi più delicati, permette di cogliere l’ “amicizia stellare” tra due “menti sorelle”. I titoli dei capitoli riflettono i temi trattati: la morale dell'eroe; il tema della crisi storica e personale; il superuomo; la concezione delal storia e la critica zambraniana all'eterno ritorno; la interpretazione della follia dell'ultimo Nietzsche alla luce della misericordia.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/415554
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact