Il saggio ricostruisce gli episodi salienti dell'esilio romano di Maria Zambrano, mettendone in luce l'importante azione di promotrice, nel nostro paese, di autori, riviste ed imprese culturali della Spagna e dell'America Latina. Si descrive altresì l'ambiente culturale della Roma degli anni '50 e si passa in rassegna il gruppo di esiliati spagnoli che vi si stabilirono, con l'obiettivo di fornire un quadro contestuale tanto culturale come politico all'incontro tra maria Zambrano e Alfons Roig.

“La Roma aperta e segreta di Maria Zambrano”

Laurenzi, Elena
2017

Abstract

Il saggio ricostruisce gli episodi salienti dell'esilio romano di Maria Zambrano, mettendone in luce l'importante azione di promotrice, nel nostro paese, di autori, riviste ed imprese culturali della Spagna e dell'America Latina. Si descrive altresì l'ambiente culturale della Roma degli anni '50 e si passa in rassegna il gruppo di esiliati spagnoli che vi si stabilirono, con l'obiettivo di fornire un quadro contestuale tanto culturale come politico all'incontro tra maria Zambrano e Alfons Roig.
978-84-7795-792-8
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/415432
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact