Nella prima metà del XVIII secolo, durante la lotta tra Francia e Inghilterra per il possesso dei territori dell’America del Nord, anche la regione dell’Acadia dovette affronta- re la temperie di quella lunga contrapposizione che ebbe il suo apice durante la guerra dei sette anni, conflitto che nelle colonie americane fu denominato guerra franco-india- na. Agli abitanti della regione, fedeli alla corona del giglio, fu imposto di ripudiare quella loro appartenenza dopo che l’Acadia fu conquistata dagli inglesi, prendendo il nome di Nuova Scozia. Il loro sostanziale rifiuto portò al Grand Dérangement, cioè alla deportazione di migliaia di Acadiani (Acadiens), verso i luoghi più disparati: dalla Francia al- l’Inghilterra, dalla Guyana a Saint-Pierre et Miquelon, da Santo Domingo alla Louisiana, fino alle isole Falkland, che furono poi ribattezzate Malouines proprio perché colonizzate da un nucleo di coloni Acadiani, in maggioranza provenienti da Saint-Malo. Intere famiglie furono smembrate e molte di esse si videro sottrarre anche i loro figli. Partendo dalle prime spedizioni in America del Nord e dagli aspri conflitti durante i diversi momenti della colonizzazione, nel libro sono trattate le principali fasi della questione acadiana, la quale sopravvisse ben oltre la prima metà del XVIII secolo, passando per la Francia rivoluzionaria, per il periodo napoleonico e per il Secondo Impero. Con un pro- clama reale del dicembre 2003, la regina Elisabetta II, in accordo con le autorità canadesi, ha annunciato che il 28 luglio di ogni anno, a partire dal 2005, sarebbe stato dedicato al ricordo del Grand Dérangement.

La diaspora degli Acadiens. La tragedia di un popolo al tramonto della Nouvelle France.

PATISSO, GIUSEPPE
2017

Abstract

Nella prima metà del XVIII secolo, durante la lotta tra Francia e Inghilterra per il possesso dei territori dell’America del Nord, anche la regione dell’Acadia dovette affronta- re la temperie di quella lunga contrapposizione che ebbe il suo apice durante la guerra dei sette anni, conflitto che nelle colonie americane fu denominato guerra franco-india- na. Agli abitanti della regione, fedeli alla corona del giglio, fu imposto di ripudiare quella loro appartenenza dopo che l’Acadia fu conquistata dagli inglesi, prendendo il nome di Nuova Scozia. Il loro sostanziale rifiuto portò al Grand Dérangement, cioè alla deportazione di migliaia di Acadiani (Acadiens), verso i luoghi più disparati: dalla Francia al- l’Inghilterra, dalla Guyana a Saint-Pierre et Miquelon, da Santo Domingo alla Louisiana, fino alle isole Falkland, che furono poi ribattezzate Malouines proprio perché colonizzate da un nucleo di coloni Acadiani, in maggioranza provenienti da Saint-Malo. Intere famiglie furono smembrate e molte di esse si videro sottrarre anche i loro figli. Partendo dalle prime spedizioni in America del Nord e dagli aspri conflitti durante i diversi momenti della colonizzazione, nel libro sono trattate le principali fasi della questione acadiana, la quale sopravvisse ben oltre la prima metà del XVIII secolo, passando per la Francia rivoluzionaria, per il periodo napoleonico e per il Secondo Impero. Con un pro- clama reale del dicembre 2003, la regina Elisabetta II, in accordo con le autorità canadesi, ha annunciato che il 28 luglio di ogni anno, a partire dal 2005, sarebbe stato dedicato al ricordo del Grand Dérangement.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/413530
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact