Il contributo analizza quattro modelli di suicidio filosofico, ovvero quattro tipologie di filosofi che si sono suicidati per motivi teoretici oppure per disperazione, i quali hanno giustificato il suicidio a partire da una dottrina metafisica o sistematica, come dovere morale (portando per es. ad un capovolgimento della dottrina etica di Kant) oppure come conseguenza necessaria del movimento regressivo del mondo, sviluppando a proprio modo la metafisica di Schopenhauer nel senso di una filosofia della storia a disegno nichilistico.

Modelli per un suicidio filosofico. Da Kant a Mainländer

CIRACI, Fabio
2017

Abstract

Il contributo analizza quattro modelli di suicidio filosofico, ovvero quattro tipologie di filosofi che si sono suicidati per motivi teoretici oppure per disperazione, i quali hanno giustificato il suicidio a partire da una dottrina metafisica o sistematica, come dovere morale (portando per es. ad un capovolgimento della dottrina etica di Kant) oppure come conseguenza necessaria del movimento regressivo del mondo, sviluppando a proprio modo la metafisica di Schopenhauer nel senso di una filosofia della storia a disegno nichilistico.
978-88-6760-445-6
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/411646
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact