Lettere di Antonio Muscettola ad Angelico Aprosio (1660-1679): una prima ricognizione