Attraverso una analisi dell'attività di creatore di giardini del poeta Tang Bai Juyi (772-846), e di alcune sue produzioni in poesia e prosa, lo studio cerca di mostrare l'influenza del pensiero buddhista Chan sulla formazione di una estetica del giardino cinese.

Celarsi nel Centro. Il Chan e l'arte del giardino del letterato

PAOLILLO, MAURIZIO
2015

Abstract

Attraverso una analisi dell'attività di creatore di giardini del poeta Tang Bai Juyi (772-846), e di alcune sue produzioni in poesia e prosa, lo studio cerca di mostrare l'influenza del pensiero buddhista Chan sulla formazione di una estetica del giardino cinese.
9788864851105
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/410284
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact