Il volume analizza la crisi economica scoppiata all’indomani del fallimento della Lehman Brothers, descrivendone le principali caratteristiche e le conseguenze prodotte tanto sui comportamenti d’acquisto dei consumatori quanto sulle strategie delle imprese. Viene privilegiato quale punto di osservazione proprio quello degli imprenditori attraverso l’analisi e la descrizione di dieci modelli di aziende operanti nel Salento, che si pongono quali esempi in controtendenza rispetto al prevalente stereotipo di realtà in declino. Sono imprese che operano nella gran parte dei casi su mercati internazionali e che hanno affrontato la recessione con un atteggiamento proattivo, sfidandola con l’arma che ogni imprenditore dovrebbe sempre tenere appuntita, quella dell’innovazione. Non solo, o non semplicemente, di tipo tecnologico, ma essenzialmente innovazione nell’organizzazione, nei prodotti, nei servizi, nei rapporti con il mercato. Dall’ascolto delle storie esaminate emerge un modello di impresa che non subisce gli effetti recessivi ma li contrasta, ponendosi come soggetto che produce cambiamento di segno opposto e contrario. L’impresa dunque quale cellula attiva che innesta semi di uno sviluppo fondato sull’entusiasmo del management, sulla sua capacità di lettura dei segnali esterni, sulla continua propensione all’innovazione (una costante, quest’ultima, di tutte le storie analizzate). Il lavoro è strutturato in due parti. Nella prima, a sua volta suddivisa in due capitoli, si illustrano le principali caratteristiche ed effetti della crisi prodottasi a livello globale a partire dal 2008. In particolare si descrivono gli eventi verificatisi dal fallimento della Lehman Brothers in avanti, le loro ricadute sul comportamento d’acquisto e sui principali settori economici, le conseguenze per le imprese e le loro reazioni strategiche. Nella seconda parte sono riportati i casi aziendali presi in esame, dieci storie di imprese appartenenti a comparti differenti che hanno saputo mostrare una interessante capacità di reazione alla recessione mediante strategie e comportamenti manageriali rivelatisi vincenti. Si tratta di dieci interviste che delle imprese analizzate condensano storia, valori, principi e che fanno emergere chiara la capacità del management e della governance di leggere ed individuare per tempo i segnali dei cambiamenti che andavano manifestandosi, di apprestare gli strumenti necessari e di adottare le azioni più appropriate ed incisive per recuperare o mantenere competitività e vendite nei mercati.

Imprese oltre la crisi. Strategie e comportamenti manageriali vincenti

TRIO, Oronzo
2017

Abstract

Il volume analizza la crisi economica scoppiata all’indomani del fallimento della Lehman Brothers, descrivendone le principali caratteristiche e le conseguenze prodotte tanto sui comportamenti d’acquisto dei consumatori quanto sulle strategie delle imprese. Viene privilegiato quale punto di osservazione proprio quello degli imprenditori attraverso l’analisi e la descrizione di dieci modelli di aziende operanti nel Salento, che si pongono quali esempi in controtendenza rispetto al prevalente stereotipo di realtà in declino. Sono imprese che operano nella gran parte dei casi su mercati internazionali e che hanno affrontato la recessione con un atteggiamento proattivo, sfidandola con l’arma che ogni imprenditore dovrebbe sempre tenere appuntita, quella dell’innovazione. Non solo, o non semplicemente, di tipo tecnologico, ma essenzialmente innovazione nell’organizzazione, nei prodotti, nei servizi, nei rapporti con il mercato. Dall’ascolto delle storie esaminate emerge un modello di impresa che non subisce gli effetti recessivi ma li contrasta, ponendosi come soggetto che produce cambiamento di segno opposto e contrario. L’impresa dunque quale cellula attiva che innesta semi di uno sviluppo fondato sull’entusiasmo del management, sulla sua capacità di lettura dei segnali esterni, sulla continua propensione all’innovazione (una costante, quest’ultima, di tutte le storie analizzate). Il lavoro è strutturato in due parti. Nella prima, a sua volta suddivisa in due capitoli, si illustrano le principali caratteristiche ed effetti della crisi prodottasi a livello globale a partire dal 2008. In particolare si descrivono gli eventi verificatisi dal fallimento della Lehman Brothers in avanti, le loro ricadute sul comportamento d’acquisto e sui principali settori economici, le conseguenze per le imprese e le loro reazioni strategiche. Nella seconda parte sono riportati i casi aziendali presi in esame, dieci storie di imprese appartenenti a comparti differenti che hanno saputo mostrare una interessante capacità di reazione alla recessione mediante strategie e comportamenti manageriali rivelatisi vincenti. Si tratta di dieci interviste che delle imprese analizzate condensano storia, valori, principi e che fanno emergere chiara la capacità del management e della governance di leggere ed individuare per tempo i segnali dei cambiamenti che andavano manifestandosi, di apprestare gli strumenti necessari e di adottare le azioni più appropriate ed incisive per recuperare o mantenere competitività e vendite nei mercati.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/409025
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact