Con sguardo raccoglitore e per una parola ospitale: sul 'come' narrativo di Rina Durante.