L' edizione dei cantica dell'Antigone di Sofocle si propone di studiare la tradizione manoscritta dei passi lirici di questa tragedia e valutare l'attendibilità della colometria trasmessa. Accostarsi allo studio della colometria dei testi lirici non significa accettare fideisticamente i dati offerti dalla tradizione manoscritta, senza analizzarli in maniera critica ed alla luce delle conoscenze metriche che possiamo derivare dagli antichi. Vuol dire, invece, avere una base di partenza su cui lavorare e non negare aprioristicamente la validità della sistemazione metrica offerta dalla paradosis. Lo studio critico della colometria antica ha il fine, innanzitutto, di verificare se dai manoscritti giunti sino a noi sia possibile ricostruire la sistemazione metrica che il testo lirico presentava nell'edizione alessandrina, ovvero il punto più lontano cui si possa attingere con la recensio dei testimoni in nostro possesso, ed in secondo luogo di analizzare quanto è stato ricostruito e valutarlo sulla base della dottrina metrica antica. Il testo dei cantica è corredato da un apparato testuale, in cui sono state registrate soprattutto le varianti maggiormente significative ai fini dell'interpretazione metrica, e da un apparato colometrico, nel quale si registrano le varianti della tradizione manoscritta rispetto alla sistemazione per cola adottata nel testo. Ogni coppia strofica è seguita da un breve commento diviso in tre sezioni. Nella prima si offre una concisa descrizione generale dell'assetto colometrico dei manoscritti e si discutono i passi maggiormente problematici. La seconda sezione del commento analizza l'edizione bizantina dei cori dell'Antigone realizzata da Demetrio Triclinio agli inizi del XIV secolo, individuando e discutendo soprattutto i punti in cui il filologo tessalonicense si è discostato dalla paradosis antica. La terza sezione esamina le problematiche testuali di maggiore rilievo e cerca di giustificare le scelte effettuate.

Sofocle. Antigone. I canti

GIANNACHI, FRANCESCO GIOVANNI
2011

Abstract

L' edizione dei cantica dell'Antigone di Sofocle si propone di studiare la tradizione manoscritta dei passi lirici di questa tragedia e valutare l'attendibilità della colometria trasmessa. Accostarsi allo studio della colometria dei testi lirici non significa accettare fideisticamente i dati offerti dalla tradizione manoscritta, senza analizzarli in maniera critica ed alla luce delle conoscenze metriche che possiamo derivare dagli antichi. Vuol dire, invece, avere una base di partenza su cui lavorare e non negare aprioristicamente la validità della sistemazione metrica offerta dalla paradosis. Lo studio critico della colometria antica ha il fine, innanzitutto, di verificare se dai manoscritti giunti sino a noi sia possibile ricostruire la sistemazione metrica che il testo lirico presentava nell'edizione alessandrina, ovvero il punto più lontano cui si possa attingere con la recensio dei testimoni in nostro possesso, ed in secondo luogo di analizzare quanto è stato ricostruito e valutarlo sulla base della dottrina metrica antica. Il testo dei cantica è corredato da un apparato testuale, in cui sono state registrate soprattutto le varianti maggiormente significative ai fini dell'interpretazione metrica, e da un apparato colometrico, nel quale si registrano le varianti della tradizione manoscritta rispetto alla sistemazione per cola adottata nel testo. Ogni coppia strofica è seguita da un breve commento diviso in tre sezioni. Nella prima si offre una concisa descrizione generale dell'assetto colometrico dei manoscritti e si discutono i passi maggiormente problematici. La seconda sezione del commento analizza l'edizione bizantina dei cori dell'Antigone realizzata da Demetrio Triclinio agli inizi del XIV secolo, individuando e discutendo soprattutto i punti in cui il filologo tessalonicense si è discostato dalla paradosis antica. La terza sezione esamina le problematiche testuali di maggiore rilievo e cerca di giustificare le scelte effettuate.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/395715
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact