Quest lavoro descrive lo studio sperimentale svolto per valutare la resistenza a trazione di alcuni giunti in schiuma di alluminio ottenuti mediante diverse tipologie di collegamento, sia mediante bulloni che adesivi a base di resina epossidica. Sono state considerate diverse diverse tipologie di disposizione dei bulloni e per ogni prova è stato ricavato il valore della forza massima necessaria per la rottura del collegamento. Le migliori prestazioni meccaniche si ottengono con il collegamento realizzato mediante due piastre coprigiunto e resina epossidica. Nel caso di collegamenti mediante bulloni, il carico trasmesso aumenta al crescere del numero dei bulloni.

Controllo non distruttivo su laminati GFRP mediante termografia pulsata

DATTOMA, Vito;GIANCANE, Simone;PALANO, FANIA;PANELLA, Francesco
2011-01-01

Abstract

Quest lavoro descrive lo studio sperimentale svolto per valutare la resistenza a trazione di alcuni giunti in schiuma di alluminio ottenuti mediante diverse tipologie di collegamento, sia mediante bulloni che adesivi a base di resina epossidica. Sono state considerate diverse diverse tipologie di disposizione dei bulloni e per ogni prova è stato ricavato il valore della forza massima necessaria per la rottura del collegamento. Le migliori prestazioni meccaniche si ottengono con il collegamento realizzato mediante due piastre coprigiunto e resina epossidica. Nel caso di collegamenti mediante bulloni, il carico trasmesso aumenta al crescere del numero dei bulloni.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11587/389618
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact