Il Progetto, supportato finanziariamente dall’Unione Europea (Progetto n. ENV4-CT98-0712), ha visto la partecipazione di cinque partners europei (Rijksdienst voor het Oudheidkundig Bodemonderzoek, Olanda (Amersfort), Prof. Henk Kars; Riksantikvarieämbetet, Svezia (Stoccolma), Dr. Anders Nord; NRG, Fossil Fuels and Environmental Geochemistry, University of Newcastle, Inghilterra, responsabile per il progetto, Dr. Matthew Collins; LQM, Land Quality Management Limited, SChEME, University of Nottingham, Inghilterra, Dr. Naomim Earl), è iniziato nel maggio del 1998 e si è concluso nel maggio del 2001. Il Progetti ha avuto come obiettivo lo studio dell’impatto ambientale sui beni archeologici nel tentativo di trovare delle misure adeguate per preservare i beni archeologici in situ. Obiettivi del Progetto sono stati quelli di definire metodologie tese alla conoscenza dei piccoli cambiamenti nello stato di deterioramento dell’osso e prevedere, con un raggio a lungo termine, “il comportamento” dell’osso in suoli differenti.

The Degradation of Bone as an Indicator in the Deterioration of the European Archaeological Heritage. Coordinamento Unità Operativa di Lecce

D'ANDRIA, Francesco
1998

Abstract

Il Progetto, supportato finanziariamente dall’Unione Europea (Progetto n. ENV4-CT98-0712), ha visto la partecipazione di cinque partners europei (Rijksdienst voor het Oudheidkundig Bodemonderzoek, Olanda (Amersfort), Prof. Henk Kars; Riksantikvarieämbetet, Svezia (Stoccolma), Dr. Anders Nord; NRG, Fossil Fuels and Environmental Geochemistry, University of Newcastle, Inghilterra, responsabile per il progetto, Dr. Matthew Collins; LQM, Land Quality Management Limited, SChEME, University of Nottingham, Inghilterra, Dr. Naomim Earl), è iniziato nel maggio del 1998 e si è concluso nel maggio del 2001. Il Progetti ha avuto come obiettivo lo studio dell’impatto ambientale sui beni archeologici nel tentativo di trovare delle misure adeguate per preservare i beni archeologici in situ. Obiettivi del Progetto sono stati quelli di definire metodologie tese alla conoscenza dei piccoli cambiamenti nello stato di deterioramento dell’osso e prevedere, con un raggio a lungo termine, “il comportamento” dell’osso in suoli differenti.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/367255
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact